Desideri fare dei cambiamenti positivi ma ti senti bloccato?

Come accedere al potere del "Grande sé" interno e sbloccare la tua vita.

Congratulazioni per avere deciso di cambiare in modo positivo la tua vita.


Continuando la lettura scoprirai come superare blocchi interni e portare gioia, abbondanza e successo nella tua vita. 


Per fare questo attingerai a una delle forze della natura più straordinarie. 

La mente inconscia o quello che è stato definito il Grande Sé.

Due menti in una.

Avrai già sentito parlare della mente conscia e di quella inconscia. Per descrivere le due menti,  non c'è metafora più adatta di quella dell'iceberg. 

In questa metafora la punta dell'iceberg è rappresentata dalla mente conscia,  quella che utilizzi per analizzare e risolvere problemi, per prendere decisioni e esercitare la forza della volontà.


Al di sotto dell'acqua si trova l'immensa mente inconscia, il Grande Sé interno che
contiene tutti i tuoi ricordi, le tue convinzioni, le tue abitudini e le tue inclinazioni.


Esso controlla tutte le funzioni corporee: respirazione, battito cardiaco, battito degli occhi, sistema immunitario, muscolare, ecc

Un'enorme forza interna.

Si pensa che  la mente inconscia sia 30.000 volte più potente della mente conscia e che da essa dipenda circa il 95% di quello che le persone pensano, dicono, fanno e provano.


Addirittura, secondo uno studio del neurofisiologo Benjamin Libet, le scelte che si prendono hanno avuto origine circa 300 millisecondi prima a livello inconscio.


Hai capito bene. Le scelte vengono prese a livello inconscio ancora prima che tu ne diventi consapevole.


Molto probabilmente è stato il tuo Grande Sé a guidarti sino qui.  :-)

Da un grande potere derivano grandi responsabilità.

Come le più grandi forze della natura anche l’inconscio ha però bisogno di essere gestito, diretto e guidato.


Il Grande Sé  infatti è un ottimo servo ma un pessimo padrone. Per essere felice e realizzare i tuoi desideri è necessario che il tuo inconscio sia allineato con ciò che vuoi.


Ci sono infatti solo due scenari possibili.

1) La tua mente inconscia è in sintonia con ciò che vuoi e allora senza sforzo ti dirigerai in modo spontaneo verso i tuoi desideri.

2) Il tuo inconscio si frappone tra te e ciò che desideri.


In questo caso sarai frenato da paure, insicurezze e ogni sorta di autosabotaggio interno.
Hai presente quando vorresti fare una cosa ma finisci con il farne un'altra?

Le 5 leggi del Grande Sé

Il modo migliore per  sfruttare il potere di questa immensa forza interna a proprio vantaggio è quello di conoscere meglio come funziona.


L’inconscio infatti ha le sue regole e queste sono molto diverse da quelle utilizzate dalla mente cosciente.


Queste regole influenzano in modo profondo i tuoi  pensieri, le tue emozioni e le tue decisioni.


Dal momento che l’inconscio segue questi principi senza eccezioni è cruciale  sapere quali sono. 


Ecco  le  5 leggi  principali della mente inconscia da sfruttare a tuo vantaggio.

LEGGE 1:

Quando la tua volontà è in conflitto con il Grande sé, il

Grande sé vincerà sempre.

Il Grande sé non accetta forzature e quando entra in conflitto con la tua volontà è quest’ultima a soccombere.

Per questo motivo, se i tuoi desideri non sono allineati con le convinzioni impresse nell’inconscio sarà molto difficile poterli realizzare.


Potrai andare incontro a continui tentativi di autosabotaggio che mineranno il tuo percorso attraverso resistenze, convinzioni limitanti, insicurezze.


Per fare un esempio è come se provassi a guidare un'auto con il volante, i pedali del freno e dell'acceleratore che non rispondono ai tuoi comandi.


Al contrario, quando la tua volontà è allineata con il tuo Grande sé ti dirigerai in modo sciolto e spontaneo verso ciò che desideri.

LEGGE 2:

Il Grande sé non distingue la realtà dall'immaginazione

Il Grande sé non conosce la differenza tra un’esperienza realmente vissuta ed una immaginata.


Recenti studi delle neuroscienze hanno mostrato come le aree cerebrali che si “accendono” quando una persona prova un’esperienza siano le stesse che si attivano quando quella persona sta solo immaginando la stessa esperienza.


Per questo motivo puoi  provare  sensazioni di rilassamento visualizzando paesaggi esotici di una tua vacanza ideale o avere l’acquolina in bocca immaginandoti il tuo piatto preferito.


Il tuo inconscio associa all’immagine che visualizzi le sensazioni dell’esperienza reale.


Avere una visione chiara di ciò che desideri aiuta quindi a imprimere nel Grande sé  il tuo obiettivo e a dirigerti automaticamente verso esso.

Earl Nightingale

"Qualsiasi cosa piantiamo nella nostra mente inconscia e nutriamo con ripetizione ed emozione un giorno diventerà realtà."

LEGGE 3:

Il Grande sé non processa il negativo

Cosa accade se in questo momento ti chiedo di NON pensare a un gatto bianco?

Probabilmente la prima cosa che hai fatto è portare alla mente il felino bianco.


Quando utilizzi la parola “non”, prima il tuo cervello crea l’immagine di ciò che vorresti evitare e successivamente cerca di negarla.

Nello stesso modo, quando parli a te stesso dicendoci frasi come “non dovrei preoccuparmi” o “non voglio più mangiare la cioccolata” quale effetto stai ottenendo?


Esatto, stai rafforzando nella tua mente ciò che vuoi evitare.


Quando pensi ai tuoi obiettivi porta quindi alla mente il risultato che vuoi realizzare piuttosto che quello che vuoi evitare.

LEGGE 4:

Il Grande sé parla un suo linguaggio. 

Per comunicare con il tuo Grande sé è importante parlare in una lingua a lui comprensibile, diversa da quella della logica e della razionalità.


Lo psicologo e farmacista francese Emile Coué  scoprì che far ripetere ai suoi pazienti affermazioni positive produceva incredibili benefici sul loro stato di salute e di benessere.


Le affermazioni positive infatti se formulate e utilizzate in un modo corretto, possono essere un ottimo modo per istruire la mente inconscia.


Come si realizzano delle affermazioni positive efficaci?


Come appena detto la mente inconscia non processa il negativo, assicurati quindi che le affermazioni descrivano quello che vuoi ottenere piuttosto che quello che vuoi evitare.


Meglio dire: “sono sicuro di me” piuttosto che: “non sono timido”.


Usa frasi semplici e brevi. Più il linguaggio è semplice più è facile che la tua mente lo processi. Immagina di dovere essere compreso da un bambino di 6 anni.


Meglio lavorare su una cosa alla volta, sono sufficienti 2 o 3 affermazioni per obiettivo.


Usa inoltre la prima persona e il tempo presente.  Non dire: “sarò più in salute”, la mente non può agire su informazioni future.

LEGGE 5:

Il momento migliore per comunicare al tuo 

Grande sé è quando sei leggermente rilassato.

Il momento migliore per utilizzare le affermazioni è prima di addormentarsi o subito dopo il risveglio.


In questi momenti il cervello produce onde Alpha e l’inconscio si trova nello stato più ricettivo per accogliere le tue affermazioni.


Quello che potresti fare è ripetere mentalmente le tue affermazioni quando sei a letto prima di addormentarti e alla mattina appena dopo il risveglio.

Una miniera d'oro dentro te.

Joseph Murphy,  l’autore del best seller internazionale “The Power of Your Subconscious Mind” afferma:


“C'è una miniera d'oro dentro di te da cui puoi estrarre tutto ciò che ti serve per vivere la vita in modo glorioso, gioioso e abbondante.”


Questa miniera è il tuo Grande Sé, la tua intima parte interna. 


Seguire i principi elencati qui sopra ti aiuterà ad avere al tuo fianco questo potente alleato interno per portare gioia,  abbondanza e successo nella tua vita.

Vuoi un aiuto per ottenere risultati in modo automatico e veloce?


Se desideri accedere al potere del Grande Sé e sbloccare la tua vita nel modo più semplice e automatico possibile non posso che consigliarti il metodo NeuroBooster.


NeuroBooster trasforma il tuo Grande Sé da invisibile sabotatore al più potente alleato per il tuo successo che puoi immaginare.


Sono migliaia le persone che hanno preso il controllo della propria vita con questo metodo unico al mondo.


Per iniziare oggi fai click sul pulsante sottostante.

Approfondimenti scientifici.

-The illusion of conscious will. MIT Press. Wegner DM. Cambridge.
-Unconscious cerebral initiative and the role of conscious will in voluntary action. Libet B.
-Brain. Conscious and unconscious mechanisms of cognition, emotions, and language. Perlovsky L(1), Ilin R(2)
-The mind beyond our immediate awareness: Freudian, Jungian, and cognitive models of the unconscious. J A. Psychol. 2004
-Effects of subconscious and conscious emotions on human cue–reward association learning
Noriya Watanabe & Masahiko Haruno

DannyZ

Sull'autore.

DannyZ è l'autore di IperMind.com,  il blog che dal 2012 è diventato uno dei riferimenti in Italia per quello che riguarda la condivisione di risorse e strategie pratiche di crescita personale.

[wpdiscuz_comments]

CONTATTI  -  REGOLAMENTO -    PRIVACY POLICY


AVVERTENZE: Il materiale e le informazioni presenti in questa pagina non intendono sostituirsi a nessun tipo di trattamento medico o psicologico, se sospetti o sei a conoscenza di eventuali disturbi fisici o psicologici sei invitato ad affidarti ad un trattamento medico o psicologico specifico. L'autore è un appassionato di crescita personale e non psicologo, medico, psichiatra e nè si dichiara tale. L’autore declina ogni responsabilità di effetti o di conseguenze risultanti dall'utilizzo del materiale e delle informazioni presenti in questa pagina.

Copyright 2012-2019 www.IperMind.com. Tutti i diritti riservati.

Ipermind
>
Web Analytics Made Easy - StatCounter
Web Analytics Made Easy - StatCounter